Il pisco è un’acquavite di vino, prodotto in Perù. Si distilla con alambicco continuo o discontinuo, da diversi vitigni, tra cui il più importante è il moscatel. La gradazione alcolica va dal 40 al 50 %.

Varietà di pisco

Si producono quattro qualità di pisco:

  1. Pisco puro (da uve non aromatiche)
  2. pisco aromatico (da uve aromatiche)
  3. pisco acholado (mescolanza dei due precedenti)
  4. pisco mosto verde (da mosto a fermentazione incompleta)

Usi del pisco

Il pisco viene utilizzato nella preparazione di cocktail come il Chalaquito ed il Pisco sour. Si usa anche mischiato a bevande come la coca-cola, con il nome “piscola” diffusa soprattutto in Cile. Oppure con la sprite, che rende il pisco più leggero e meno amaro.

Il pisco ha bottiglie particolari con la forma di teste nere d’incas, proprio da qui prende il nome la miglior qualità di pisco per l’esportazione, “l’incas pisco”.

Pisco sour

Ricetta pisco sour
Ricetta del Pisco sour

Pisco sour

4,5 cl di Brandy

2 cl di succo di limone

1 cl di sciroppo di zucchero

Preparare nello shaker e servire in un  gobblet o coppetta cocktail.

Fonti:

wikipedia

Spazioprever