» » Decreto assegnazione fondi ex c. 126 art. 1 L. 13 luglio 2015 n. 107 per la valorizzazione del merito del personale docente a.s. 2018/19

Decreto assegnazione fondi ex c. 126 art. 1 L. 13 luglio 2015 n. 107 per la valorizzazione del merito del personale docente a.s. 2018/19

rep-ita-post-circolari

Istituto di Istruzione Superiore “Arturo Prever”

Sede Alberghiero: Via Carlo Merlo n. 2 – 10064 Pinerolo (TO)  tel:39.0121.72402  fax: 0121322043

Sede coordinata Agrario. viale Europa, 28 10060 Osasco (TO) tel: 0121541010

www.prever.edu.it – prever@prever.edu.it – Posta Certificata:  tois044009@pec.istruzione.it

Al personale DOCENTE

SEDE e SUCCURSALE

Prot. n.    8319/06                                                                                          Pinerolo, 30 ottobre 2019

Oggetto: assegnazione fondi ex c. 126 art. 1 L. 13 luglio 2015 n. 107 per la valorizzazione del merito del personale docente a.s. 2018/19

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

VISTA la legge n. 107 del 13 luglio 2015 di Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti, in particolare gli artt.1 cc. 166 ss.;

VISTA la Nota MIUR 1804 del 19 aprile 2016 Bonus personale docente art. 1 c. 126 e sgg. L. 13 luglio 2015 n. 107;

TENUTO CONTO dei criteri individuati dal comitato per la valutazione dei docenti, come pubblicati all’albo sul sito dell’Istituzione Scolastica;

Visti il Piano dell’Offerta Formativa a.s. 2018/19 e il Piano Triennale dell’Offerta Formativa aa.ss. 2016-2019;

VISTI il RAV e il Piano di Miglioramento;

VISTA la nota MIUR prot. 21185 del 24/10/2018 con la quale la Direzione Generale del MIUR, Dipartimento per la programmazione e gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali ha disposto l’assegnazione a questa istituzione scolastica della risorsa finanziaria di Euro 17.379,23 (lordo dipendente) per la valorizzazione del merito del personale docente per l’a.s. 2018/19;

VISTO il comma 127, dell’art. 1 della Legge 13 luglio 2015, n. 107, in virtù del quale il Dirigente scolastico assegna annualmente al personale docente una somma del fondo di cui al comma 126 della medesima legge, sulla base dei criteri approvati dal Comitato di Valutazione e resi noti con pubblicazione all’albo sul sito dell’Istituzione Scolastica;

ACQUISITA agli atti la scheda riepilogativa delle attività oggetto di riconoscimento ai fini della procedura in oggetto;

TENUTO CONTO di quanto dichiarato da ciascun docente;

DISPONE

L’attribuzione della somma di euro 17.379,23  lordo dipendente, a n. 69 docenti di ruolo pari al

  47% dei docenti a tempo indeterminato in servizio nell’a.s. 2018/19 presso l’Istituto.

Per l’attribuzione della quota individuale si sono seguiti i seguenti criteri:

  1. Richiesta motivata da parte del docente interessato
  2. Non essere stato destinatario di provvedimenti disciplinari
  3. Aver adempiuto agli obblighi di servizio, con prestazioni di almeno l’80 % di giorni effettivi in attività didattiche
  4. Applicazione dei criteri stabiliti dal Collegio docenti e confermati dal Comitato per la valutazione dei docenti
  5. Esame dei lavori svolti da parte dei singoli docenti
  • Considerato che tutte le relazioni presentati dai 69 docenti mettono in evidenza il lavoro svolto diligentemente nel corso dell’anno scolastico
  • Preso atto che solamente il  47% dei docenti aventi diritto ha accettato di autovalutarsi in base ai criteri stabiliti nelle sedi competenti e che pertanto è già avvenuta una prima selezione
  • Preso atto che dalle relazioni acquisite si evince che l’esperienza acquisita nel corso degli anni presso l’Istituzione scolastica di appartenenza ha portato ad un miglior rendimento nel corrente anno scolastico con risvolti di azioni anche di tutorato verso i colleghi più giovani e di innovazione didattica
  • Considerato che “i risultati ottenuti dai docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni dell’innovazione didattica e metodologica nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche” dimostrano che una esperienza consolidata nel corso degli anni e la professionalità acquisita hanno aiutato a migliorare le prestazioni metodologiche sperimentate e diffuse nel corrente anno
  • Preso atto che nella Scuola europea il criterio di anzianità – salvo i casi di provvedimenti disciplinari – è preso in seria considerazione ai fini retributivi

Premesso quanto indicato e deliberato dagli organi competenti, la suddivisione della predetta somma di euro 17.379,23, lordo dipendente, viene suddivisa matematicamente in tre sfere di azione: docenti in servizio dal 1979 fino al 2002 (euro 265,00 lordo dipendente) con comprovata esperienza metodologica prevista dai criteri stabiliti, docenti in servizio dal 2003 al 2013 ( euro 240,00  lordo dipendente), dal 2014 ad oggi (euro 223,00   lordo dipendente).

L’ufficio contabilità della segreteria provvederà a distribuire i cedolini relativi all’importo assegnato che sarà accreditato con lo stipendio del mese di novembre 2019.

Il dirigente scolastico

Rinaldo Merlone

(firma autografa sostituita a mezzo stampa,ex art.3,co 2,D.Lgs.39/93

Rif.