Durata 5 anni. Al termine si consegue il diploma di Perito Agrario.

Dopo un biennio comune a tutti gli istituti tecnici, a partire dal terzo anno sono previste due articolazioni :

– Produzioni e trasformazioni: permette di acquisire competenze nell’ambito delle produzioni animali e vegetali, delle trasformazioni e della commercializzazione dei relativi prodotti, dell’utilizzo delle biotecnologie

– Gestione dell’ambiente e del territorio: permette di acquisire competenze nell’ambito della conservazione e tutela del patrimonio ambientale, delle tematiche collegate alle operazioni di estimo e al genio rurale

Discipline corso tecnico agrario

IIIIIIIVV
  Italiano44444
  Storia22222
  Lingua Inglese33333
  Matematica44333
  Diritto22
  Scienze/biologia22
  Geografia1
  Fisica*33
  Chimica33
  Tecnologie   informatiche*3
  Scienze e tecnologie  applicate3
  Tecnol. e tec di rappr. grafica*33
  Complementi di matematica11
  Produzioni animali332
  Ed. Fisica22222
  Religione Catt/  Att. Altern11111

*materie che prevedono compresenza e attività di laboratorio

Materie di indirizzo (dal terzo anno)

ARTICOLAZIONE “PRODUZIONI E TRASFORMAZIONI”

IIIIVV
Produzioni vegetali544
Trasformazione dei prodotti233
Economia, estimo, marketing e legislazione323
Genio rurale32
Biotecnologie agrarie23
Gestione dell’ambiente e del territorio2

Articolazione “Gestione dell’ambiente e del territorio”

IIIIVV
Produzioni vegetali544
Trasformazione dei prodotti222
Genio rurale222
Economia, estimo, marketing e legislazione233
Gestione dell’ambiente e del territorio4
Biotecnologie agrarie22

N.B in entrambe le articolazioni sono previste ore di laboratorio in compresenza: 17 tra III e IV e 10 in V

Sbocchi professinali

  • Aziende di trasformazione (vitivinicole, apicole, caseifici, macellerie, salumifici, produzione mangimi, orto-frutta)
  • Reparti alimentari grande distribuzione – Aziende che operano nella produzione di sementi, concimi e mangimi
  • Aziende agricole e allevamenti  – Vivai – Consorzi agrari e associazioni di categoria
  • Studi tecnici in campo agrario e ambientale (progettazione interventi di ripristino aree degradate, a rischio ambientale, interventi ingegneria naturalistica)
  • Laboratori di analisi in campo alimentare e fitosanitario
  • Progettazione e manutenzione del verde pubblico e privato
  • Previo concorso pubblico: Regione – Ente parchi e riserve naturali

Il diploma di perito agrario consente di effettuare anche: Perizie di stima e operazioni catastali.