Home » Circolari » Lettera ai docenti

Lettera ai docenti

rep-ita-post-circolari

Istituto di Istruzione Superiore “Arturo Prever”

Sede Alberghiero: Via Carlo Merlo n. 2 – 10064 Pinerolo (TO)  tel:39.0121.72402  fax: 0121322043

Sede coordinata Agrario. viale Europa, 28 10060 Osasco (TO) tel: 0121541010

www.prever.edu.it – prever@prever.edu.it – Posta Certificata:  tois044009@pec.istruzione.it

Prot. n. 2153

Pinerolo, 13 marzo 2020

Lettera ai Docenti

Un giorno tu ti sveglierai e vedrai una bella giornata.

Ci sarà il sole, e tutto sarà nuovo, cambiato, limpido.

Quello che prima ti sembrava impossibile diventerà semplice, normale.

E presto. Anche domani

(Fëdor Dostoevskij, Le notti bianche)

Cari Professoresse e Professori,

la situazione attuale ci impone di continuare ad essere parte propositiva della vita didattica e della scuola italiana, stando, per i più, fisicamente fuori degli edifici scolastici. Per chi vi rimane lavorare in questi giorni all’interno del nostro Istituto – senza i nostri studenti e senza di voi – ha un non so ché di surreale e di spettrale; sembra di percorrere le strade di Ercolano e Pompei senza la fiumana di turisti. Da venerdì 13 marzo, in conformità alle integrazioni normative, scatterà anche la turnazione del personale Ata e la struttura scolastica si trasformerà in una certosa di stretta osservanza.

In questa situazione, diventa sicuramente difficile – ma a voi non impossibile – destare attenzione e impegno da parte dei nostri studenti, che, se non motivati e ora per di più isolati, rischiano forse di abbandonarsi al quieto vivere o a forme di abulie.

Queste mie poche righe sono indirizzate a voi tutti per dirvi che, pur immerso nelle pastoie amministrative del momento, insieme alle due Vicepresidi, al Dsga e ai miei più stretti collaboratori, non mi dimentico di voi e sono consapevole delle difficoltà cui andate incontro nello svolgere con scrupolo le vostre mansioni e nel contempo gestire a casa i vostri figli e spesso anche persone anziane.

Il normale lavoro in classe, a volte appariva stressante, ma trasmetteva entusiasmo, e, pur talvolta mugugnando, stimolava il confronto, la ricerca, spronava ad andare oltre. Ora dobbiamo mettere a prova le nostre convinzioni, spesso incoraggiare coloro che ci sono vicino, contenere eventuali momenti di sconforto. L’esercizio quotidiano della didattica e l’arte della maieutica ci vengono in soccorso anche questa volta.

Spero di trovarvi tutti in salute e in armonia con voi stessi. Altro mi è difficile dirvi, ma sicuramente da questa prolungata prova usciremo sì un po’diversi, ma anche più forti e con più convinzioni.

Non ho elementi nuovi circa la ripresa delle attività didattiche in presenza, il prosieguo delle attività programmate, lo svolgimento dei futuri scrutini e degli esami finali, se non quelli che ci vengono comunicati di settimana in settimana e che ben conoscete.

Come richiesto dal Miur, lunedì 9 marzo scorso, abbiamo inserito i dati per l’organico, cercando di salvaguardare la continuità didattica e mantenere classi omogenee e non numerose nelle prime e nelle terze. Se i dati in organico di fatto verranno confermati, ho chiesto in totale 52 attivazioni di classi, di cui 32 all’Alberghiero, 12 al Professionale Agrario e 8 al Tecnico Agrario[1].

Dovrebbero essere 5 le classi prime presso la sede di Pinerolo (di cui una articolata tra Enogastronomia e Servizi culturali e dello spettacolo[2]), due Professionali e una di Tecnico a Osasco. Per quanto riguarda le terze, ho chiesto l’attivazione di 3 classi di cucina, 2 di sala, una di pasticceria e una di ricevimento, due classi professionali agrario (Valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricolo e Gestione delle risorse forestali e montane) e due di tecnico (Gestione dell’ambiente e del territorio e Produzioni e trasformazioni).

Per non perdere i contatti tra l’istituzione scolastica e le “monadi preveriane” sparse sul territorio, mi permetto di chiedervi di compilare, entro venerdì 20 marzo 2020, una succinta scheda di monitoraggio sulla didattica a distanza, che servirà a mantenere un contatto tra di noi e avere un po’ di conoscenza su quanto sta succedendo tra i nostri studenti.

In attesa di rivedervi in piena forma, vi saluto affettuosamente

Pinerolo, 12 marzo 2020

Rinaldo Merlone preside


[1] Al momento al Corso serale in enogastronomia sono iscritti cinque studenti: se aumentano verrà istituita una nuova classe in organico di fatto, passando così a un totale di 53 classi.

[2] Senza il numero degli studenti iscritti al Corso Servizi culturali e dello spettacolo, le prime scenderebbero a quattro.

Il dirigente scolastico

Rinaldo Merlone

(firma autografa sostituita a mezzo stampa,ex art.3,co 2,D.Lgs.39/93

Rif.