Home » Circolari » Circ. n. 254 – Informazioni e indicazioni per lo svolgimento dell’Esame di Stato 2020

Circ. n. 254 – Informazioni e indicazioni per lo svolgimento dell’Esame di Stato 2020

rep-ita-post-circolari

Istituto di Istruzione Superiore “Arturo Prever”

Sede Alberghiero: Via Carlo Merlo n. 2 – 10064 Pinerolo (TO)  tel:39.0121.72402  fax: 0121322043

Sede coordinata Agrario. viale Europa, 28 10060 Osasco (TO) tel: 0121541010

www.prever.edu.it – prever@prever.edu.it – Posta Certificata:  tois044009@pec.istruzione.it

Agli Studenti

Ai Docenti delle Commissioni d’Esame

p.c. al DSGA

classi quinte

Pinerolo e Osasco

Circ. n. 254

Pinerolo, 3 giugno 2020

Oggetto: Informazioni e indicazioni per lo svolgimento dell’Esame di Stato 2020

  • Vista l’O.M. n. 10 del 16 maggio 2020
  • Preso atto del “Documento Tecnico sulla Rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico per lo svolgimento dell’Esame di Stato nella scuola secondaria di secondo grado” emanato dal Miur

Si forniscono di seguito informazioni e indicazioni per lo svolgimento dell’Esame di Stato, con richiesta di attenta lettura da parte dei destinatari.

  1. Ammissione all’Esame di Stato
  2. L’ammissione all’esame di Stato è disposta, in sede di scrutinio finale, dal Consiglio di Classe presieduto dal DS o da un suo delegato.
  3. Sono ammessi tutti gli studenti interni anche in assenza dei requisiti di cui all’art. 13, c.2 del Decreto Legislativo n.62/2017 (frequenza per almeno tre quarti del monte ore annuale, prove Invalsi, PCTO e votazione in ciascuna disciplina e nel comportamento non inferiore a sei decimi).
  4. Con le nuove disposizioni, il credito scolastico è attribuito fino a un massimo di sessanta punti di cui diciotto per la classe terza, venti per la classe quarta e ventidue per la classe quinta. Il Consiglio di Classe, in fase di scrutinio finale, dovrà provvedere alla conversione del punteggio attribuito al termine della classe terza e della classe quarta e all’attribuzione del credito scolastico per la classe quinta sulla base rispettivamente delle tabelle allegate all’Ordinanza ministeriale di cui in premessa e allegata alla presente circolare.
  5. L’esito della valutazione è reso pubblico, riportando all’albo dell’istituto sede d’esame il voto di ciascuna disciplina e del comportamento, il punteggio relativo al credito scolastico dell’ultimo anno e il credito scolastico complessivo, seguiti dalla dicitura “Ammesso”.
  6. Per tutti gli studenti esaminati in sede di scrutinio finale, i voti attribuiti in ciascuna disciplina e sul comportamento, nonché i punteggi del credito sono riportati nelle pagelle e nel registro dei voti.
  • Prova d’esame
  • Le prove d’esame sono sostituite da un colloquio, che ha la finalità di accertare il conseguimento del profilo culturale, educativo e professionale dello studente (PECUP).
  • L’esame avrà la seguente articolazione e scansione:

1. discussione di un elaborato concernente le discipline di indirizzo individuate come oggetto della seconda prova scritta, in coerenza con il Documento di Classe;

2. discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana durante il quinto anno, in coerenza con il Documento di Classe;

3. analisi, da parte del candidato, del materiale scelto dalla commissione prima di ogni giornata di colloquio;

4. esposizione da parte del candidato, mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, dell’esperienza di PCTO svolta nel corso del percorso di studi;

5. accertamento delle conoscenze e delle competenze maturate dal candidato nell’ambito delle attività relative a “Cittadinanza e Costituzione”.

I colloqui hanno inizio a partire dalle ore 8.30 del 17 giugno 2020

  • Il calendario di convocazione dovrà essere comunicato preventivamente sul sito della scuola e con mail al candidato tramite registro elettronico con verifica telefonica dell’avvenuta ricezione.
  • Al fine di evitare assembramenti il candidato dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto e dovrà lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova.
  • Il candidato può essere accompagnato da una sola persona
  • Il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno indossare la mascherina, evitare qualsiasi tipo di assembramento e rispettare scrupolosamente le indicazioni del personale e le istruzioni operative relative al protocollo di prevenzione del contagio.
  • All’atto della presentazione a scuola il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno produrre un’autodichiarazione (che sarà loro fornita) attestante:
  • l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti;
  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni
  • Per i candidati con disabilità: per favorire lo svolgimento dell’esame agli studenti con disabilità certificata sarà consentita la presenza di eventuali assistenti. Per tali figure, non essendo possibile garantire il distanziamento sociale dallo studente, è previsto l’utilizzo di guanti oltre la mascherina.
  • Effettuazione delle prove d’Esame in video conferenza
  • I candidati degenti in luoghi di cura od ospedali, detenuti o comunque impossibilitati a lasciare il proprio domicilio nel periodo dell’esame, inoltrano al dirigente scolastico prima dell’insediamento della commissione o, successivamente, al presidente della commissione d’esame, motivata richiesta di effettuazione del colloquio fuori dalla sede scolastica corredandola di idonea documentazione.
  • Il dirigente scolastico – o il presidente della commissione – dispone la modalità d’esame in videoconferenza o in altra modalità telematica sincrona.
  • Per i candidati con disabilità, il consiglio di classe, inoltre, acquisisce elementi, sentita la famiglia, per stabilire per quali studenti sia necessario provvedere, in ragione del PEI, allo svolgimento dell’esame in modalità telematica ai sensi dell’articolo 7, qualora l’esame in presenza, anche per effetto dell’applicazione delle misure sanitarie di sicurezza, risultasse inopportuno o di difficile attuazione.
  • In caso di esigenze sopravvenute dopo l’insediamento della commissione con la riunione plenaria, all’attuazione del presente comma provvede il presidente, sentita la sottocommissione.
  • Nel caso in cui lo studente richieda, con comunicazione scritta motivata e inviata tramite e-mail o posta certificata all’indirizzo istituzionale prever@prever.edu.it , entro il termine del 13 giugno 2020 al dirigente scolastico o, a partire dal 15 giugno 2020, al presidente di Commissione, di svolgere l’esame in modalità telematica, dovrà segnalare se sia dotato di adeguata strumentazione e adeguata connettività.

In caso negativo, lo studente dovrà fare richiesta alla scuola, con congruo preavviso, di dotazione temporanea di un dispositivo (PC portatile) o di supporti per la connettività. La comunicazione con congruo anticipo (almeno tre giorni lavorativi antecedenti la data stabilità per il colloquio) sarà funzionale ad effettuare le prove di connettività e le necessarie verifiche di funzionamento

Augurando a tutti gli studenti una conclusione serena dell’anno scolastico, pur nell’attuale contingenza, porgo i più cordiali saluti.

Il dirigente scolastico

Rinaldo Merlone

(firma autografa sostituita a mezzo stampa,ex art.3,co 2,D.Lgs.39/93

Rif.